Il cerchio d’oro di Simon Sinek: ecco perché usarlo

In un mondo del lavoro sempre più strutturato e organizzato pragmaticamente, è necessario che un’azienda si renda competitiva individuando i propri goal e la giusta strategia per raggiungerli. 

Sul piano teorico sembra semplice, eppure negli ultimi anni sono stati molti gli esperti in formazione e leadership che si sono dibattuti sull’argomento. 

A seconda della realtà di riferimento possono essere applicate decine di strategie aziendali diverse. Vale tuttavia la pena concentrarsi su quella teorizzata da Simon Sinek: il cosiddetto cerchio d’oro.

Chi è Simon Sinek?

Inglese di nascita ma naturalizzato statunitense, Simon Sinek è un esperto in formazione e leadership, noto anche per la sua attività di saggista e scrittore. Grazie alla sua formazione e competenza nell’ambito della comunicazione, Sinek è riuscito a diventare una vera e propria istituzione nel settore. 

La sua teoria più nota è sicuramente quella del cerchio d’oro in cui la figura del leader è strettamente legata al successo dell’azienda di riferimento. Secondo quanto teorizzato da Sinek, un’organizzazione vincente non può prescindere dall’influenza di un leader carismatico, il quale ha il compito di guidare la sua realtà lavorativa attraverso la costruzione di identità forte. 

Questa identità sarà il tratto distintivo con cui l’azienda potrà differenziarsi sul mercato e raggiungere quindi i propri obiettivi. 

È quindi possibile per un’azienda raggiungere i propri goal attraverso una metodologia concreta? 

Secondo Simon Sinek sì, per questo vale la pena di comprendere la filosofia alla base del cerchio d’oro. Questa semplice teoria potrebbe portare alla vostra azienda il successo che avete sempre desiderato. 

Guarda un video di Simon Sinek:

Perché dunque affidarsi al cerchio d’oro?

Immediatezza e applicabilità a qualunque realtà aziendale

Sebbene, come abbiamo già accennato, non è sempre semplice applicare teorie esterne alla propria realtà aziendale, il cerchio d’oro ha il merito di essere un’idea particolarmente immediata. 

Oltre all’immediatezza la teoria di Sinek ha anche il merito di potersi applicare facilmente a qualunque contesto lavorativo. L’idea del cerchio d’oro si basa infatti su tre domande che, a loro volta, corrispondono a tre cerchi inscritti gli uni negli altri. 

cerchio d'oro

Le domande di Sinek sono:

  1. Cosa? (Di che cosa si occupa l’azienda?)
  2. Come? (Come l’azienda porta avanti la sua attività?)
  3. Perché? (Perché l’azienda porta avanti questa mission?)

Nell’idea di Sinek le tre domande corrisponderebbero a tre aree decisionali del cervello, in cui il “Cosa?” rappresenta la corteccia più esterna e legata ai pensieri razionali, mentre il “Come?” e il “Perché?” sono legate al cosiddetto sistema limbico

In altre parole, più si scava in profondità nella filosofia aziendale più si entra in contatto con una sfera irrazionale, in uno schema molto simile a quello del cervello umano. 

Non è un caso dunque che, spesso, è proprio l’ultima domanda (Perché?) a mettere in crisi i leader delle aziende. In questo modo è possibile capire quali sono i punti deboli della propria strategia aziendale per metterne a punto un altra più efficace.

Possibilità di studiare il mercato di riferimento

Applicando la teoria del cerchio d’oro alla propria azienda si ha la possibilità di studiare, magari affidandosi a esperti di marketing, il proprio mercato di riferimento in modo più minuzioso e approfondito. 

Come abbiamo già accennato, oggi le aziende hanno a che fare con un mondo del lavoro estremamente stratificato e competitivo. Per raggiungere il successo ogni azienda dovrà avere ben chiari i propri obiettivi da raggiungere. 

Un primo step è l’analisi del proprio target e dei propri competitor diretti.

Se possedete una ditta di cosmetici e avete intenzione di lanciare una nuova linea di cosmetica bio dovrete necessariamente muovervi in tal senso. Ossia: studiare i vostri clienti (età, range di spesa, preferenze, ecc), ma anche i vostri competitor diretti.

In questo modo inizierete a dare vita a un brand contraddistinto dalla sua unicità e in cui i clienti possano identificarsi. Il vostro pubblico si troverà così ad acquistare i vostri prodotti o servizi per una totale aderenza alla vostra filosofia.

Come dice Sinek, il cliente alla fine acquisterà il Perché voi realizzate quel prodotto piuttosto che il prodotto stesso.

Fortificazione del brand

Va da sé che, adottando questo tipo di prassi, l’obiettivo finale è quello di conferire al vostro brand una vera e propria identità attraverso un processo di fortificazione e personalizzazione. 

cerchio d'oro

Perché la vostra realtà è unica?

Nel momento in cui la vostra idea si materializza dovrete aver ben chiara la risposta a questa domanda. Dovete sapere chiaramente perché i vostri prodotti hanno quel qualcosa in più che i prodotti dei competitor non hanno.

Si tratta di un processo lungo, che in alcuni casi può durare anni, tuttavia se pensate di aver trovato l’idea giusta sviluppatela in modo unico e originale. 

Il vero leader, secondo Sinek, è colui che riesce a traghettare la propria azienda partendo da un’idea semplice e contraddistinta dall’originalità. Solo in questo modo si potrà avere la possibilità di realizzare qualcosa di speciale, capace di catturare l’azione del mercato. 

Da clienti a seguaci

Dando vita a un brand forte e dalla personalità spiccata – basti pensare a quello che ha realizzato Steve Jobs, assisterete a un cambio di rotta della vostra azienda. Se la filosofia alla base della vostra produzione sarà riuscita non solo a conquistare il pubblico, ma a convincerlo che il motivo per cui voi realizzate quel prodotto è lo stesso che desiderato da loro non avrete più a che fare con dei clienti ma con dei seguaci

Che cosa cambia?

Tutto. Un cliente non si fideizza e non sente corrispondenza tra se stesso e il brand. Il seguace invece sì perché è riuscito a comprendere e a identificarsi con la vostra filosofia aziendale. In questo modo avrete la certezza che il vostro successo non si tratterà di un mero fuoco d’artificio sul vasto oceano dei competitor del vostro settore, ma qualcosa di unico e molto più duraturo. 

La difficoltà infatti non è il raggiungimento del successo, ma il suo mantenimento costante. Si tratta di un obiettivo molto ambizioso – il più ambizioso, ma, se ben attuato, capace di dare la giusta spinta a qualunque realtà aziendale. 

CHIEDI UNA CONSULENZA
Tags articolo:Simon Sinek Cerchio d'oro

CONTATTACI

per richiedere la nostra assistenza








    Ho letto e accetto la Privacy Policy