Grandi patrimoni: come si proteggono?
Eleonora Truzzi
Aggiornato il 9 Settembre 2021
 

Gli uomini più ricchi del mondo quali segreti hanno per proteggere i loro grandi patrimoni? Per nessuno è facile dare vita ad un sostanzioso patrimonio, costituito da un insieme diversificato di beni.

Già riuscire a raggiungere questo traguardo è una vittoria personale. Ma dopo? Lì arriva il bello. Il patrimonio non va solamente creato, ma deve essere anche protetto da tutti i fattori esterni che potrebbero vanificare il duro lavoro di una vita.

Quindi, in definitiva, sono necessarie sia delle abilità per riuscire a creare grandi patrimoni, ma servono anche altrettante abilità per riuscire a mantenerlo integro negli anni.

Quali sono i segreti degli uomini più ricchi del mondo? Vediamone qualcuno insieme.

E, bada bene, questi consigli sono utili anche per patrimoni non così sconfinati!

1. Proteggere il conto corrente con il Fondo Interbancario

Tantissimi italiani custodiscono il loro denaro sui conti corrente o conti deposito. Ma quali sono gli effetti se la banca dovesse fallire?

Fortunatamente, esiste il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, un consorzio che è stato istituito fra le banche nel 1987 e che è riconosciuto dalla Banca d’Italia.

Si tratta di un fondo a cui le banche si appellano per far fronte ad una temporanea insolvenza e per cercare di ripagare tutti i risparmiatori che hanno affidato il proprio denaro alla banca stessa.

Ma quanto copre il fondo? Per conti correnti, conti deposito e buoni fruttiferi arriva a coprire fino a 100.000 euro, che raddoppia nel caso di conti cointestati.

E se la perdita dei soldi non dipende dalla banca? Puoi decidere di accendere una polizza assicurativa aggiuntiva da abbinare al tuo conto corrente al fine di proteggerlo e di far fronte a tutta una serie di eventi negativi che potrebbero verificarsi, generati o no dalla banca stessa.

Di solito, quando si stipulano questo genere di assicurazioni, è possibile scegliere la durata, l’importo minimo da assicurare e quanti indennizzi può coprire.

2. Proteggere grandi patrimoni con un’assicurazione personale

Dato che siamo in tema di assicurazioni, parliamo di una seconda strategia a cui ti puoi appellare per la salvaguardia di grandi patrimoni.

Ci stiamo riferendo alla polizza vita.

La polizza vita rientra all’interno degli strumenti di pianificazione finanziaria. Vi ricorre chi vuole stabilire dei beneficiari del proprio patrimonio nel caso in cui a lui dovesse succedere qualcosa.

Questo strumento ti fornisce un discreto controllo sul tuo patrimonio perché puoi evitare che finisca nelle mani sbagliate.

Sono tantissime le tipologie di assicurazione che puoi attivare, così come i vantaggi che ne derivano.

Ne elenchiamo qualcuno?

  • Il patrimonio non è sottoposto ad azione esecutiva
  • È esente da imposta di successione
  • È modificabile e revocabile
  • I premi sono detraibili
  • La tassazione è agevolata

3. Dare vita ad un Trust

Un altro strumento di gestione patrimoniale molto efficace è il trust. Si tratta di un istituto creato appositamente nel momento in cui un soggetto desidera tutelare i propri beni da attacchi esterni o da persone incompetenti.

Il funzionamento del trust è abbastanza semplice. Colui che lo costituisce, detto anche settlor, stabilisce quali beni far rientrare nel fondo del trust. Dopodiché, nomina uno o più trustees, i quali si dovranno occupare della gestione del patrimonio per far godere dei frutti i beneficiari.

Esistono diverse forme di trust che lasciano più o meno libertà nella gestione del patrimonio affidato al trustee.

Ma ciò che conta è il meccanismo. Ossia la possibilità di stabilire quale parte del patrimonio tutelare e in favore di chi.

beneficiari possono essere delle persone singolarmente identificate oppure delle categorie come nel caso di enti benefici.

Il trust è un istituto che necessita della forma scritta, viene creato a titolo gratuito e con effetti reali, ossia che sancisce il trasferimento di diritti reali in capo a determinati soggetti.

Inoltre, l’aspetto positivo del trust è che può riguardare beni molto diversi tra loro. Possono essere protetti tramite questo istituto beni mobili, mobili registrati, immobili, denaro e partecipazioni societarie.

Infine, il patrimonio oggetto del trust è ulteriormente protetto dal fatto che va a costituire un patrimonio distinto rispetto a quello della società. In questo modo, anche se dovessero esserci eventuali creditori del trustee, questi non potrebbero aggredire il fondo del trust.

4. Affidare grandi patrimoni ad una società fiduciaria

Da non confondere con il trust è la società fiduciaria. Questa società svolge la stessa funzione del trust, ossia quella di protezione del patrimonio, ma lavora in modo diverso rispetto all’istituto che abbiamo appena visto.

Il procedimento è molto simile, la società si obbliga alla gestione di beni per conto di un soggetto terzo. Oltre alla gestione dei beni può dedicarsi anche all’amministrazione delle attività patrimoniali e finanziarie del soggetto che affida il proprio patrimonio, se questo è di suo interesse.

Anche in questo caso, esattamente come nel trust, l’insieme di beni lasciati alla società dal fiduciante costituisce un patrimonio separato, non aggredibile da eventuali creditori della società stessa.

Ma la grande caratteristica che contraddistingue la società fiduciaria è il fatto che si basa sul segreto fiduciario. In base a questo, l’identità del fiduciante rimane celata all’esterno.

Questo è più vero a livello internazionale che non all’interno dell’Unione Europea dove la normativa è più rigida nei confronti delle società fiduciarie. Tuttavia, rimane un ottimo modo per proteggere i grandi patrimoni da agenti esterni che potrebbero dilapidarli.

5. Preservare il proprio patrimonio  

È strabiliante scoprire quante persone che possiedono grandi patrimoni siano più impegnate ad accrescerli che non a proteggerli.

Quindi, l’ultimo consiglio che ti diano su come gestire al meglio il tuo patrimonio è quello di concentrarti sulla buona e ponderata gestione dello stesso. Evita sprechi, investi con giudizio e predisponi tutto affinché possa essere tramandato nelle mani delle persone giuste.

Se desideri ricevere assistenza in materia di Pianificazione e Difesa del tuo Patrimonio contatta i professionisti di ObiettivoProfitto compilando il Modulo di contatto che trovi in questa pagina.

CHIEDI UNA CONSULENZA
CONTATTACI

per richiedere la nostra assistenza








    Ho letto e accetto la Privacy Policy