Come gestire immobili e patrimonio: 3 consigli efficaci
Jacqueline Facconti
Aggiornato il 14 Maggio 2021
 

Come gestire con profitto il patrimonio immobiliare e mobiliare? Gli immobili e il patrimonio sono l’asset più difficile da gestire con rendimento: la maggior parte dei possessori di immobili e i detentori di patrimonio, molto spesso, non hanno competenze tecniche e finanziarie tali da ottimizzare l’investimento.

Anzi, nella maggior parte dei casi rischiano di andare incontro ad una carenza di liquidità con il conseguente rischio di dover vendere, o meglio “svendere”, l’immobile di proprietà.

Conoscere e calcolare con anticipo la rendita patrimoniale immobiliare è già un ottimo punto di partenza, ma l’importante è implementare una strategia di diversificazione, che consenta di minimizzare i rischi intrinseci.

Fatta questa premessa, scopriamo quali sono i consigli più efficaci per gestire gli immobili e il patrimonio in modo oculato.

Immobili e patrimonio: come ottimizzare il capital gain?

La crisi economica, l’incertezza futura e le difficoltà che attraversano il settore real estate incidono sulle modalità di gestione degli immobili e del patrimonio personale.

I risparmi di una vita e un’eredità possono davvero metterci in difficoltà e porre tanti dubbi in merito alle scelte di gestione immobiliare.

Compravendere immobili e attività finanziarie detenute nel portafoglio investimenti comporta la necessità di gestire al meglio la ricchezza da te detenuta.

Non si tratta di amministrare e di gestire un “gruzzoletto” accumulato sul conto corrente cercando di massimizzare i movimenti contabili in entrata e in uscita, ma si tratta di ottenere un capital gain, senza dissipare la ricchezza posseduta.

Grandi “paroloni” e concetti non proprio facili da comprendere che presuppongono un’ottima educazione finanziaria.

Già, ma gli immobili e i fondi immobiliari da te detenuti in patrimonio devono assicurarti una rendita finanziaria mensile.

1. Gestire un immobile: come massimizzare l’investimento?

Se detieni un solo immobile puoi affittarlo ad un inquilino o puoi avviare un B&B, tutto dipende anche da dove è geolocalizzato.

Gli immobili ubicati nel centro storico o nelle zone più servite e frequentate dai turisti si prestano ad essere sfruttati come case vacanza o da affittare come uffici.

Se sei proprietario di un immobile di grande metratura (superiore ai 100 mq) potresti avere difficoltà a darlo in locazione, per questo potresti ricorrere al frazionamento immobiliare.

In molte città italiane, le più dinamiche dal punto di vista degli investimenti immobiliari (Milano e Roma al top), i proprietari degli immobili ricorrono al frazionamento di un immobile, ovvero alla divisione in due o più parti di un’unità immobiliare per aumentare il valore di mercato dello stesso e per avere più probabilità di dare in locazione l’immobile.

Grazie al frazionamento dell’immobile è possibile beneficiare della detrazione IRPEF del 50% relativa alle ristrutturazioni.

L’importo di spesa, che può essere detratto, è di 96.000 euro per ogni unità immobiliare. Lo sgravio fiscale avviene annualmente, per 10 anni con quote di pari importo.

In alternativa, è possibile avviare un’attività di Bed & Breakfast: si tratta di un mercato molto vantaggioso che consente al proprietario di crearsi una vera opportunità di business.

Per gli immobili ubicati nei centri storici o nelle metropoli si può beneficiare del dinamismo e dei flussi di turisti italiani e stranieri che gravitano e prendono d’assalto i principali capoluoghi italiani.

Da Nord a Sud fino alle Isole i numeri dei turisti, che ogni anno fanno visita alle città d’arte e alle località marittime, crescono di anno in anno.

Non possiamo negare il fatto che gestire un immobile adibito a casa vacanza o a B&B rappresenti una vera fonte di ricchezza e di rendita per il proprietario, il quale potrà contare su entrate monetarie costanti.

2. Gestire più immobili e amministrare il patrimonio: a chi rivolgersi?

Se si dispone di un patrimonio immobiliare costituito da più case e appartamenti si può studiare a tavolino una strategia volta a minimizzare i rischi e a diversificare l’investimento.

Gestire un portafoglio di immobili è più difficile e comporta la necessità di fare delle scelte oculate, per questo è sempre bene valutare la necessità di affidarsi ad un valido esperto (Avvocato, Commercialista, Property Manager).

Se sei intestatario di due o tre appartamenti o se hai una società che possiede degli immobili, gestire un patrimonio immobiliare non è come gestire un singolo immobile.

L’importante è diversificare la destinazione dei tuoi appartamenti, affittandone uno ad una famiglia, un altro ad uno Studio, un altro agli studenti ed un altro adibito e destinato all’avvio di un Bed and Breakfast.

Altre considerazioni che devi fare riguardano la manutenzione ordinaria e straordinaria di più immobili, che deve essere effettuata in modo molto meticoloso. Per questo, è bene affidarsi a validi esperti del settore.

Per massimizzare gli investimenti e gestire oculatamente il patrimonio presta massima attenzione al regime di tassazione del reddito, che può subire delle modifiche a seguito della revisione del Legislatore.

Un buon consiglio è quello di richiedere l’aiuto di un valido consulente esperto in investimenti immobiliari e in tax planning.

Molte società di consulenza di investimenti immobiliari e mobiliari offrono servizi di vario tipo:

  • analisi del mercato immobiliare
  • massimizzazione della redditività del tuo immobile
  • incontro tra domanda ed offerta
  • analisi della normativa fiscale.

3. Gestire Fondi comuni di Investimento Immobiliare: una valida alternativa per valorizzare il patrimonio?

Negli ultimi anni il settore del risparmio gestito ha subito un processo di profonda trasformazione che ha consentito agli intermediari di offrire alla propria clientela prodotti e servizi sempre più innovativi.

Stiamo parlando dei fondi comuni di investimento immobiliari che consentono di trasformare investimenti immobiliari di lungo periodo in investimenti di tipo mobiliare, ovvero in quote di attività finanziarie che consentono di generare liquidità senza che l’investitore debba acquisire direttamente un immobile.

I fondi comuni di investimento immobiliare rappresentano un interessante alternativa agli investimenti di tipo tradizionale.

Detenere fondi immobiliari consentono agli investitori di investire il patrimonio in misura non inferiore ai 2/3 in immobili, partecipazioni in società immobiliari e diritti reali immobiliari.

Massimizzare la Redditività del tuo Immobile e Patrimonio: conclusioni

Un consulente in gestione immobiliare è un valido esperto che ti aiuta a guadagnare di più: ha interesse a produrre risultati concreti, aiuta ogni cliente a farlo guadagnare il massimo dall’immobile, sia che si voglia vendere che affittarlo.

Massimizzare la redditività di un immobile significa riuscire a pianificare l’uso dell’immobile che produce il massimo introito, prestando massima attenzione alla gestione dei costi e delle tasse da pagare.

Il costo dei servizi di gestione immobiliare cambia in base al tipo di servizi che l’investitore richiede.

Per richiedere assistenza in materia di Pianificazione e Difesa del tuo Patrimonio contatta i professionisti di ObiettivoProfitto compilando il Modulo di contatto che trovi in questa pagina.

CHIEDI UNA CONSULENZA
CONTATTACI

per richiedere la nostra assistenza








    Ho letto e accetto la Privacy Policy