Lavoro di squadra: il segreto per il successo dell’impresa

Lavorare significa essere chiamati ogni giorno a prendersi carico dei propri compiti e delle proprie responsabilità, ponendosi l’ambizioso obiettivo di crescere umanamente e professionalmente. Non dimentichiamo però che il lavoro, oltre a essere legato a un’idea di profitto e autorealizzazione personale, è un organismo sociale: motivo per cui è necessario pensarlo come un “noi e gli altri”.

In questo senso il lavoro di squadra diviene la metafora perfetta di un contesto in cui il successo aziendale si raggiunge insieme, grazie alla sinergia di figure professionali capaci di collaborare in modo armonico ed efficiente.

Affinché questo sia possibile, a prescindere dall’ambito lavorativo di riferimento, non solo è necessario che i professionisti siano adeguatamente formati, ma siano anche in grado di adottare un certo state of mind che favorisca un clima di lavoro sano.

Una recente ricerca della University of British Columbia, a Vancouver, ha infatti dimostrato che non basta mettere insieme un gruppo di individui altamente qualificati per far sì che il lavoro di squadra raggiunga i risultati sperati; perché questo sia possibile i membri del team devono dimostrare anche altre capacità come l’assertività e una buona capacità di comunicazione.

La trasversalità del lavoro di squadra

Come abbiamo già accennato il mondo del lavoro è un contesto sociale dunque, qualunque sia la vostra professione, vi capiterà sicuramente di collaborare – più o meno frequentemente, insieme ai vostri colleghi, che siate medici, esperti di marketing, architetti o giornalisti.

Perciò è vero quel che recita il vecchio adagio, “l’unione fa la forza”, ma perché questo sia davvero produttivo a livello professionale è necessario che la realtà aziendale formi le proprie risorse umane in modo adeguato.

In questo modo i singoli professionisti saranno facilitati nel mettere a frutto le loro singole capacità focalizzandosi nel raggiungimento del goal insieme al gruppo.

Lavoro di squadra
Grazie al professionisti saranno facilitati nel mettere a frutto le loro singole capacità focalizzandosi nel raggiungimento del goal insieme al gruppo.

Team building: la formazione per il lavoro di squadra

Ogni realtà aziendale o lavorativa, grande o piccola che sia, ha la propria filosofia e il proprio modo di formare i dipendenti che saranno chiamati a mettere a frutto le proprie potenzialità rappresentando quel brand.

Perché le risorse siano formate in modo omogeneo spesso le aziende più grandi, sull’onda delle multinazionali, organizzano workshop educativi che hanno l’obiettivo di insegnare ai dipendenti skills specifiche. Tra queste vi è quella del lavoro di squadra, detta anche team building.

Trattandosi, come abbiamo già detto, di una modalità di lavoro molto importante – soprattutto per certi settori, le aziende si avvalgono di esperti di comunicazione e motivatori che hanno il compito di insegnare ai dipendenti come si lavora in gruppo.

La formazione è molto eterogenea e può variare in base alla realtà lavorativa di riferimento, ma l’approccio fondamentale è sempre basato sulla comunicazione, punto di partenza per lavorare sulla capacità di ascolto, la prontezza nel gestire situazioni di emergenza e altre abilità.

È stato provato che i dipendenti che ricevono una formazione aziendale in merito al lavoro di squadra sono in grado di essere più produttivi rispetto a professionisti non formati.

Lavoro di squadra e consapevolezza

Costruire un team significa andare a lavorare su molti aspetti della personalità del singolo che hanno a che fare con il raggiungimento delle consapevolezze; questo permette di lasciare da parte atteggiamenti negativi come potrebbero essere l’arrivismo o la volontà di prevalicare gli altri.

È il confronto con gli altri infatti che è in grado di metterci in discussione, nel senso più nobile del termine, facendoci scoprire cosa siamo in grado di costruire insieme ad altri professionisti come noi.

Il team building andrà dunque a focalizzarsi su una serie di aspetti capaci di migliorare la forma della vita lavorativa “di gruppo”, ma anche quello in solitaria – spesso vera e propria comfort zone dell’individuo.

Per questo motivo le attività di team building, sia teoriche che pratiche e talvolta declinate in contesti ludici, devono essere non soltanto mirate al tipo di settore di riferimento (task-oriented), ma capaci di testare ed educare il gruppo in vari tipo di situazioni.

In questo modo i membri del team hanno l’opportunità di mettersi alla prova in situazioni di stress, pericolo, gestione di urgenze o di progetti importanti che dovranno poi essere applicate alla vita lavorativa. Durante il processo di apprendimento e, successivamente, nell’applicazione la parola chiave sarà consapevolezza: sia nei confronti di noi stessi che nei confronti degli altri.

Lavoro di squadra
Un buon lavoro di squadra permette di creare un ambiente di lavoro sano e stimolante.

Lo state of mind del lavoro di squadra

L’acquisizione di questo stato mentale consapevole è uno step importantissimo per la creazione di un ambiente di lavoro sano e stimolante. Molto spesso le persone, pur amando il lavoro svolto, si sentono frustrate dal contesto professionale in cui si trovano a operare; solitamente i motivi sono legati a rapporti umani negativi, sia tra colleghi sia tra dipendenti e superiori.

Un ambiente di lavoro tossico solitamente si contraddistingue per la presenza di individui molto competitivi, scarsa trasparenza tra colleghi, incapacità di relazionarsi con la conseguente impossibilità di veder riconosciuti i propri meriti; questo a lungo andare può essere un forte motivo di insoddisfazione e ansia nella persona.

In questo senso la creazione di un ambiente propenso al lavoro di squadra, sia per progetti veri e propri che in senso più ampio, favorisce anche la realizzazione di rapporti contraddistinti dalla progettualità e da emozioni positive.

Non dimentichiamo infatti che la maggior parte degli individui adulti trascorre gran parte della sua giornata all’interno della propria realtà lavorativa; lavorare bene e in modo produttivo non è soltanto un’esigenza dei professionisti, ma dell’azienda stessa: chi è motivato è felice e lavora meglio.

Il lavoro di squadra insegna a essere migliori

Qualunque sia la sua sfera d’applicazione – dallo sport, alla medicina, fino alla realtà lavorativa più piccola, il lavoro di squadra è uno strumento potentissimo e capace di apportare grandi benefici, sia all’azienda che al lavoratore stesso.

Purtroppo in Italia non tutte le aziende sono ancora indirizzate verso una formazione di questo tipo ma, grazie anche a una forte spinta proveniente dai grandi colossi USA, le più grandi realtà del nostro paese hanno iniziato a investire in un lavoro di squadra mirato e consapevole: capace di rendere migliore l’azienda e chi ci lavora.

CHIEDI UNA CONSULENZA
CONTATTACI

per richiedere la nostra assistenza








    Ho letto e accetto la Privacy Policy