LinkedIn: cos’è e come puoi sfruttarlo per il lavoro

ArrayEleonora Truzzi - 26 Novembre 2019

linkedin

Sei un professionista? Dimmi come ti chiami così ti cerco su LinkedIn.

LinkedIn è lo strumento numero 1 per tutti coloro che hanno un lavoro, che lo stanno cercando, per i liberi professionisti e per i lavoratori dipendenti. 

Esistono tantissimi social network, ma LinkedIn è stato creato apposta per offrire ai professionisti un luogo specifico in cui fare networking, conoscersi e, perché no, darsi nuove opportunità lavorative.

Se anche tu sei interessato al mondo del lavoro, devi assolutamente creare il tuo profilo.

Scopriamo come funziona e perché è fondamentale per la tua vita lavorativa.

Come funziona LinkedIn?

LinkedIn è un social network professionale utilizzato da lavoratori ed aziende.

professionisti si registrano sulla piattaforma per mostrare il loro curriculum, trovare notizie relative al loro ambito lavorativo e cercare offerte di lavoro.

Diversamente, le aziende lo sfruttano principalmente per reclutare i loro prossimi dipendenti.

LinkedIn è un social network fondamentale per entrambe le parti perché i lavoratori possono creare una scheda con tutte le informazioni rilevanti ai fini dell’assunzione e i recruiter, applicando i filtri del caso, possono trovare esattamente i professionisti che stanno cercando.

Il fondamento di LinkedIn

Questo è un social network professionale, perciò dimenticati la condivisione di frasi d’amore, di foto che ti ritraggono in serate alcoliche o alla partita della domenica.

Tutte le informazioni che carichi sulla piattaforma devono emanare professionalità, altrimenti non riuscirai a raggiungere nessun risultato.

Vediamo quali sono gli elementi su cui ti devi concentrare per creare un buon profilo LinkedIn.

Come creare un profilo LinkedIn efficace?

L’obiettivo che devi darti è quello di fare una buona impressione sui recruiterdelle aziende. Quindi devi curare ogni immagine, dato e informazione che condividi.

1. Effettua la registrazione

Per prima cosa devi effettuare l’iscrizione. Su LinkedIn il tuo profilo avrà esattamente il tuo nome e cognome, non avrebbe senso caricare un nickname di fantasia.

Inoltre, ti consigliamo di scegliere un’email professionale che potrai utilizzare anche per le comunicazioni relative alla sfera professionale della tua vita.

Evita email contenenti parole come pallina, farfallina, bomber ecc.

2. Scegli una foto professionale

Cosa guardano gli utenti come prima cosa sul tuo profilo LinkedIn? L’immagine di profilo.

La tua foto è uno degli elementi che devi curare maggiormente e ti consigliamo di fartene scattare una apposta, se non possiedi già una foto professionale.

Scegli uno sfondo bianco o neutro, indossa un completo professionale e mantieni un’aria composta, anche se non rigida. Puoi accennare ad un sorriso per mostrarti aperto e disponibile verso gli altri.

Ti consigliamo di scartare foto della laurea, del matrimonio o delle vacanze, perché non ti aiuterebbero a creare un’immagine professionale della tua persona.

3. Crea una descrizione efficace

La descrizione è fondamentale perché, dopo l’immagine di profilo, sarà il secondo elemento sul quale si concentreranno i recruiter. 

Proprio per questo motivo, devi andare subito al sodo scrivendo una descrizione interessante che racconti di te, delle tue aspirazioni e del perché qualcuno dovrebbe assumerti.

La descrizione da inserire su LinkedIn è assimilabile al profilo professionale del tuo curriculum.

Fai attenzione però, sul social media ti consigliamo di scrivere massimo 3 righe, altrimenti non verrebbero visualizzate immediatamente nell’anteprima e sarebbero in pochi a cliccare per leggere il resto.

In questo spazio utilizza delle parole chiave relative al tuo ambito di competenza e alla tua professione, saranno fondamentali per apparire nei risultati delle ricerche effettuate dai recruiter.

4. Collega il curriculum o il tuo portfolio online

Una delle particolarità della descrizione di LinkedIn è quella di poter aggiungere dei file integrativi o collegare dei link.

Puoi sfruttare questa funzionalità per allegare una presentazione che ritieni fondamentale per la tua carriera, per collegare il tuo curriculum in pdf o per evidenziare il tuo sito web personale all’interno del quale si trova un portfolio con i tuoi lavori.

Ti consigliamo di sfruttare questa parte iniziale perché sarà quella a cui gli utenti dedicheranno la maggior parte del tempo e della loro attenzione.

5. Ottimizza il tuo profilo LinkedIn 

Mentre completi le sezioni relative all’esperienza, alla formazione, alle competenze e ai corsi, fai attenzione a non essere prolisso e ad inserire parole chiave pertinenti.

Indica tutte le esperienze che hai avuto e i corsi frequentati che ti sembrano pertinenti con l’immagine professionale che vuoi dare di te.

Non focalizzarti sul corso di pittura o su quello di chitarra se lo scopo della tua vita è trovare un lavoro come ingegnere. 

Dai risalto solamente a ciò che può aiutarti nel raggiungere il tuo obiettivo professionale e, al massimo, a quello che ti può aiutare nel mostrarti intraprendente e versatile.

6. Ottieni delle raccomandazioni

Su LinkedIn sono registrare persone con le quali hai già lavorato?

Uno strumento molto interessante messo a disposizione dal social media è quello che dà la possibilità ad altri utenti registrati di lasciarti delle raccomandazioni, ossia una sorta di feedback su com’è lavorare insieme a te, e possono anche confermare le competenze che tu hai citato nella tua lista.

Se conosci qualcuno disposto a lasciare una recensione non esitare a chiederla, sarà un ottimo punto di partenza per aziende che stanno cercando una figura come la tua.

7. Invia richieste di collegamento

Quando sei soddisfatto del tuo profilo, puoi iniziare a mandare le richieste di collegamento ad altri contatti.

Non sparare nel mucchio, come faresti su Facebook, ma parti dalle persone che conosci in ambito lavorativo (non solamente personale!) per poi allargarti a persone del tuo stesso ramo che potrebbero rivelarsi importanti all’interno della tua rete.

LinkedIn, sulla base dei profili che hai aggiunto, te ne suggerirà altri che potrebbero essere in linea con il tuo ambito.

Cerca lavoro su LinkedIn

Ora sei pronto per cercare un nuovo impiego!

Recati nella sezione “Lavoro” presente sul menù e compila la maschera di ricerca per trovare tutte le offerte di lavoro pubblicate su LinkedIn.

Dopo aver scelto un ambito puoi inserire molti filtri con il pulsante che trovi sulla destra, restringendo così il ventaglio di risultati.

Puoi cercare gli annunci pubblicati in un determinato lasso temporale, con un numero di candidati ben preciso, sulla base della tipologia di contratto, della località, del settore, del livello di esperienza ecc.

Come vedi, la piattaforma ti mette a disposizione tantissime funzionalità per rendere molto più semplice e veloce la ricerca del lavoro dei sogni.