Leasing immobiliare: cos’è e come funziona
Eleonora Truzzi
Aggiornato il 5 Marzo 2020
 

Sei giovane e devi acquistare una casa? Lo sai che dal 2015 esiste una valida alternativa al mutuo generico? Si chiama leasing immobiliare.

Il concetto di leasing esiste già da tempo in altri ambiti, come quello automobilistico. Tuttavia, si tratta di una novità relativamente recente introdotta dalla Legge di Stabilità n. 208/2015 nel campo immobiliare.

Il leasing immobiliare permette ad una fetta molto più ampia di popolazione privata di accedere all’acquisto di una casa.

Questo vale soprattutto per quanto riguarda quelle persone che per età o per altre motivazioni non hanno a disposizione una cifra consistente per l’apertura di un mutuo. Oppure non riescono a dare sufficienti garanzie per attivare un mutuo al 100 per cento.

Vediamo subito come funziona il leasing applicato all’ambito immobiliare.

Cos’è il leasing immobiliare?

Il leasing, in qualsiasi ambito, non si discosta eccessivamente dal mutuo come metodo di pagamento. Si tratta di un contratto che permette al soggetto che lo accende di godere del possesso di un bene a fronte del suo pagamento a rate.

Nel momento in cui si firma un contratto di leasing, la proposta che ti viene fatta è la seguente: la finanziaria o la banca che lo attiva ti dice quanto anticipo devi fornire, da quante rate è composto il leasing e con quale importo, nonché la maxi rata finale da pagare per poter tenere il bene di cui hai goduto.

Il leasing immobiliare funziona esattamente in questo modo e tutti i dettagli vengono stabiliti fin da subito. Consente ai giovani di acquistare la loro prima casa anche senza contare su un budget importante di partenza.

Il leasing immobiliare è da sempre stato uno strumento conveniente sia per le aziende che intendono acquistare immobili, sia per quelle che vogliono ristrutturarli. 

La novità della Legge di Stabilità è stata quella di estendere questa possibilità anche ai soggetti privati i quali, in precedenza, potevano solamente accendere un mutuo ipotecario per acquistare una casa.

Le fasi del leasing immobiliare

Ti abbiamo già detto brevemente da cosa è composto il leasing immobiliare dal punto di vista economico. Ma come funziona nella pratica? Vediamo ogni fase nello specifico.

Prima di tutto è importante scegliere l’immobile perché da quello dipende tutto il resto, come la durata e l’importo del leasing.

Dopodiché, la società di leasing deve essere intenzionata a supportarti con l’attivazione del contratto stesso.

Nel momento in cui decidi di attivarlo, devi pagare un anticipo, stabilito dalla finanziaria o dalla banca. In realtà non si tratta di un elemento obbligatorio nel contratto di leasing, tuttavia viene spesso inserito in forma variabile. Quindi ti conviene, come anche per il mutuo, valutare più preventivi.

Poi inizia il pagamento delle rate. Già in sede di firma del contratto sai quante saranno e di quale importo, per poter effettuare le tue valutazioni. Anche in questo caso ti verrà applicato un tasso, fisso o variabile, e lo spread.

Infine, il contratto di leasing si conclude con l’eventuale pagamento della maxi rata che ti consente di riscattare il bene.

Nel momento in cui si conclude il contratto di leasing si aprono di fronte a te 3 possibilità:

  • Il pagamento della maxi rata per riscattare la casa;
  • La restituzione della casa;
  • Il rinnovo del contratto di leasing.

I requisiti richiesti per attivare il contratto di leasing immobiliare

Esistono degli specifici requisiti che devono essere rispettati al fine di poter accedere al leasing immobiliare:

  • Il proprio reddito non deve superare i 55.000 euro lordi, nel momento in cui si stipula il contratto;
  • Non si deve godere di diritti di proprietà sull’immobile.

Per i giovani under 35 si aggiungono anche i benefici fiscali relativi all’acquisto della prima casa

  • Il canone annuale non deve superare gli 8.000 euro;
  • La maxi rata finale non può superare i 20.000 euro.

Quali vantaggi ottieni?

Finora ti abbiamo spiegato come funziona il leasing immobiliare. Ma perché dovresti sceglierlo? Per una vasta gamma di benefici:

  • Consente di finanziare al 100 per cento il pagamento dell’immobile mentre, nel campo del mutuo, dovresti effettuare una scelta diversa. Il mutuo generico copre fino all’80%, altrimenti dovresti rientrare nei requisiti necessari per richiedere il mutuo al 100 per cento, più difficile da ottenere;
  • Non prevede l’accensione di ipoteca sulla casa a garanzia del pagamento delle rate;
  • Puoi modificare l’importo delle rate e della maxi rata finale necessaria per il riscatto dell’immobile;
  • Dopo aver scelto l’importo delle rate, questo rimane invariato fino alla fine del contratto di leasing immobiliare;
  • Non sei obbligato a citare la rendita che deriva dal contratto di leasing all’interno della dichiarazione dei redditi;
  • Non subisce l’oscillazione del mercato perché tutte le rate, compresa quella finale, vengono fissate alla stipula del contratto quindi, se anche il valore di mercato dell’immobile dovesse aumentare, quello che devi pagare alla finanziaria rimane invariato.

Leasing immobiliare Vs mutuo

Avrai già notato diverse differenze con il contratto di mutuo, prima tra tutti l’importo che il leasing ti consente di coprire, ossia il 100 per cento del valore dell’immobile.

Inoltre, dato che la proprietà dell’immobile non ti viene trasferita immediatamente, non viene accesa ipoteca e il costo diventa inferiore per te.

Esistono poi delle differenze per quanto riguarda l’imposta di registro e le detrazioni. La prima, nel leasing immobiliare, è fissa all’ 1,50% e le detrazioni si applicano sull’intero importo del canone, ossia la rata periodica, e alla maxi rata finale per il riscatto.

Un aspetto negativo del leasing immobiliare potrebbe essere quello di non avere la piena disponibilità della casa perché la proprietà passa in capo a te solamente nel momento finale del riscatto, se decidi di seguire quella strada.

Tuttavia, se sei un giovane sotto i 35 anni e desideri acquistare la prima casa, i vantaggi che puoi ottenere stipulando un contratto di leasing immobiliare piuttosto che un mutuo sono evidenti. 

Se desideri ricevere assistenza in materia di Pianificazione e Difesa del tuo Patrimonio contatta i professionisti di ObiettivoProfitto compilando il Modulo di contatto che trovi in questa pagina.

CHIEDI UNA CONSULENZA
CONTATTACI

per richiedere la nostra assistenza








    Ho letto e accetto la Privacy Policy