Napoleon Hill: perché leggere Pensa e arricchisci te stesso

ArrayFederica Marcucci - 24 Ottobre 2019

napoleon hill

Ormai da diversi decenni è facile trovare nelle librerie un reparto dedicato al genere del “successo personale”. Una corrente che, forte della larga applicazione in molti contesti della vita contemporanea, sta conoscendo oggi un enorme successo. Basti pensare alle figure dei formatori, i quali si rifanno proprio ai principi individuati da autori importanti del genere letterario del successo personale. 

Tra loro c’è ovviamente Napoleon Hill, una figura che merita di essere approfondita e conosciuta per le sue opere e in generale per il suo pensiero.

Chi è Napoleon Hill?

Nato in una cittadina della Virginia, ieri come oggi uno degli stati più conservatori degli USA, nel lontano 1883, Hill è stato un grande pioniere nel settore della letteratura del successo personale

Scrittore e saggista, Hill, nel corso della sua produttiva carriera, elaborò una vera e propria filosofia del successo personale. La summa della sua opera è rappresentata da Pensa e arricchisci te stesso che ancora oggi viene considerato il suo capolavoro. 

Instancabile scrittore e ricercatore, Napoleon Hill ha scritto molte altre opere nel corso della sua lunga vita spegnendosi nel 1970 a ben 87 anni di età. Dal 1933 al 1936 ha collaborato anche con il presidente Franklin Roosevelt nelle vesti di consulente.

napoleon hill

La grande fortuna di Pensa e arricchisci te stesso

Scritto nel 1937, all’alba della Seconda Guerra Mondiale, Pensa e arricchisci te stesso è ancora oggi il lavoro più letto e famoso di Napoleon Hill. Grazie al suo approccio lucido e a un solido schema, il libro propone un vero e proprio modus operandi per raggiungere il successo. 

Con successo però Napoleon Hill non intende solo ed esclusivamente la ricchezza economica, anzi. Mosso sempre da una grande etica personale, andando spesso contro il pensiero comune dell’epoca, lo scrittore elabora un pensiero che vede al centro la motivazione personale. Grazie a questa il singolo può raggiungere i propri obiettivi. 

Questi possono essere sì economici, ma riguardano in particolare la felicità, la libertà del singolo. Non a caso il pensiero di Hill, che attinge anche a tante fonti filosofiche, appare come un pensiero organico ed estremamente attuale. 

All’epoca Pensa e arricchisci te stesso ebbe grande fortuna, tuttavia per molti anni fu disponibile soltanto una versione ridotta elaborata dall’autore stesso negli anni ’60. Successivamente, sull’onda dei nuovi autori che proponevano letture improntate al successo personale, il libro fu ristampato. Pensa e arricchisci te stesso rappresenta ancora oggi uno dei grandi best seller del genere. 

L’attualità della Filosofia del Successo

Rileggere oggi Pensa e arricchisci te stesso equivale a intraprendere un viaggio di crescita personale molto interessante, capace di fornire spunti per migliorarsi. Oltre che dare agli appassionati di storia e cultura del Novecento uno spaccato di pensiero occidentale che, evolvendosi, è arrivato fino a noi nella forma odierna del “successo personale”. 

In questo senso le teorie elaborate da Hill prendono le mosse da valori che al giorno d’oggi meritano di essere riscoperti alla luce del presente. L’idea che il successo personale di ciascuno di noi sia legato a un modo di pensare. Si tratta della cosiddetta Filosofia del Successo, che va di pari passo con il superamento delle diseguaglianze, dell’egoismo e di ogni forma di pregiudizio o paura è lo snodo cruciale del libro. 

Da questo punto Hill cerca di far comprendere ai propri lettori che una crescita è impossibile senza il superamento delle proprie barriere da una parte e senza un obiettivo da raggiungere dall’altra. Quello che lui chiama “Scopo Maggiore Definito”

Se pensiamo che nel 1937, anno di pubblicazione del libro, Napoleon Hill era fermamente convinto che la causa primaria dell’insuccesso risiedesse nel fatto che le persone non credessero abbastanza nei propri obiettivi – o non ci credessero abbastanza, possiamo renderci conto appieno di che strumento straordinario sia Pensa e arricchisci te stesso

The Master Mind: che cos’è?

Uno dei concetti più importanti e innovativi che rendono Pensa e arricchisci te stesso una lettura da rileggere, o leggere per la prima volta, è sicuramente quello che Hill definisce The Master Mind

Secondo lo scrittore i pensieri che ognuno di noi matura nel corso della propria vita, o più semplicemente nelle diverse fasi della vita, hanno facoltà di concretizzarsi. Come? Nelle azioni quotidiane, andando così a inficiare direttamente la strada del singolo verso il successo. 

L’uomo che riesce a pensare la sua vita per come dovrebbe e vorrebbe che fosse è The Master Mind. Qualcuno che ha pieno controllo delle proprie azioni, contrastando qualunque barriera. 

Le barriere identificate da Hill sono legate a modi di pensare che creano visioni sbagliate e corrotte della realtà. Tra queste vi sono la paura, il razzismo, il pregiudizio.

napoleon hill

Una lettura per mettersi in discussione

Pensa e arricchisci te stesso è diventato famoso non soltanto per essere un libro capace di fornire una filosofia del successo pronta all’uso, ma anche tanti spunti per la propria messa in discussione. 

Ovviamente anche questo rappresenta un ottimo motivo per recuperare il libro. Soprattutto perché, nell’idea di Napoleon Hill stesso, non vi è crescita o successo che non derivi da una messa in discussione completa della persona. 

La famosa Golden Rule (“la regola d’oro) di cui si parla nel libro, può essere infatti applicata al meglio soltanto nel momento in cui l’individuo accetta l’idea che il ricevere sia direttamente proporzionale al dare.

In poche parole: nel momento in cui si è disposti a dare si riceverà ricchezza – economica e umana. Più si è in grado di dare, più si riceverà. I tentativi sbagliati di dare agli altri quello che si vorrebbe ricevere escludono, la maggior parte di coloro che intraprendono la strada verso il successo. 

In conclusione

La bellezza del libro di Napoleon Hill risiede nell’idea di successo proposta dall’autore. La ricchezza di Hill non è necessariamente quella economica, ma qualcosa di molto più profondo e connesso a 360 gradi con i desideri di felicità dell’individuo

In materia di crescita personale è un must che merita di essere scoperto almeno una volta nella vita. Ognuno vi troverà all’interno qualcosa che potrà sfruttare per migliorare la propria idea di felicità.